3 giorni sul Pasubio

Evento-2021.08.20e21e22-Pasubio

Dettagli evento

  • venerdì | 20 agosto 2021 to domenica | 22 agosto 2021
  • SERVIZIO TRASPORTO NON FORNITO. Una volta raccolte le adesioni verranno fornite indicazioni nel gruppo Whatsapp dedicato, al fine di condividere le auto, sempre nel rispetto delle normative anti-covid19. In ogni modo il trekking del primo giorno partirà alle 12:00 da Bocchetta Campiglia, indicata nella mappa, da dove ha inizio la Strada delle 52 Gallerie.

  • 3406181157

Una tre giorni alla scoperta di un angolo di paradiso, un tempo infernale scenario della Grande Guerra, in compagnia di una guida storico-filosofica.

Questa 3 giorni vi conquisterà per la bellezza degli scenari naturali in cui ci troveremo, che spaziano dalla nuda roccia ai prati sommitali fino ai rigogliosi boschi di larici, e per il significativo contributo del Professore in storia e filosofia Massimiliano Capra Casadio che ci farà rivivere i momenti salienti del conflitto ma anche la quotidianità dei numerosissimi soldati che qui persero la vita nel corso della Grande Guerra. Il Pasubio infatti è stato plasmato dalla mano dell’uomo nel corso del conflitto, che, a suon di mine, si è costruito gallerie, rifugi e passaggi nascosti da cui fuggire o tenere sotto tiro il nemico. Uno scontro tra Italia e Austria che è costato la vita a migliaia di giovanissimi soldati e di cui ancora oggi, a distanza di più di un secolo, restano tanti di quei segni da poter classificare questo monte come un vero e proprio museo a cielo aperto. Percorreremo con calma e senza fretta i chilometri previsti, fermandoci di tanto in tanto per ascoltare la storia di questi luoghi, per immedesimarci in quello che deve essere stato uno dei maggiori teatri di scontro del primo conflitto mondiale tanto che nel 1922 lo Stato italiano riconobbe la zona meridionale e centrale del Pasubio, Zona Sacra per essere stato teatro di battaglie determinanti, costate la vita a tanti uomini. Le cruente vicende qui accadute ci accompagneranno tutti i tre giorni, ma non saranno le uniche protagoniste dell’escursione in quanto la mutevole geologia del posto alternato da rocce sedimentarie, calcaree e dolomie, doneranno paesaggi molto diversificati e popolati da numerosi camosci e marmotte. Insomma una tre giorni che vi arricchirà in modo sorprendente.

 

 

PRIMO GIORNO – Venerdì 20 agosto – Le 52 gallerie del Pasubio.
Venerdì mattina partiremo dal casello di Riccione fino a raggiungere Bocchetta Campiglia dove lasceremo le auto e da dove, intorno alle 12:00, il trekking avrà inizio. Consigliamo di munirsi precedentemente di 13€ spicci (in moneta) per il parcheggio (1€ per 4 ore di sosta, 13€ copriranno fino alle ore 16 di domenica). Da qui cominceremo a salire sul sentiero denominato strada delle 52 gallerie, una mulattiera militare costruita durante la prima guerra mondiale, lunga circa 6,6 km, dei quali ben 2,3 km sono suddivisi nelle 52 gallerie scavate nella roccia. Ogni galleria è numerata e arreca, al suo ingresso, una propria denominazione. La strada attraversa il versante meridionale del monte caratterizzato da guglie, gole profonde e pareti rocciose a perpendicolo di grande suggestione. Saliremo con calma, fermandoci di tanto in tanto per ascoltare la storia incredibile di quel posto e per ammirare lo spettacolo che avremo intorno. Raggiungeremo quindi il Rifugio Achille Papa in cui ceneremo e pernotteremo. Con chi vorrà, prima di cena si potrà salire su una vetta vicina da cui si gode di uno stupendo panorama (solo 400 metri circa di cammino e 60 m di salita).

INFORMAZIONI TECNICHE PRIMO GIORNO
GIORNO 1 
Lunghezza: 6,5 km circa 
Dislivello positivo totale: +850 m  
Dislivello negativo totale: -150 m
Quota partenza: 1220 m s.l.m. 
Quota arrivo: 1920 m s.l.m. 
100 % in mulattiera e gallerie.

TEMPISTICHE APPROSSIMATIVE 
7:45 - partenza in auto dal parcheggio in prossimità del casello autostradale di Riccione (o presso altri punti di ritrovo in accordo coi partecipanti) 
12:00 - partenza trekking da Bocchetta Campiglia (al confine tra i comuni di Posina e Valli del Pasubio (VI)) 
17:00 - arrivo al rifugio Achille Papa. 
17:30 (facoltativo) - camminata fino alla vetta di Cima dell'Osservatorio. 
19:00 - cena, chiacchiere, bisboccia e nanna a seguire.

PROFILO ALTIMETRICO INDICATIVO GIORNO 1
“Le 52 gallerie del Pasubio”

 

 

SECONDO GIORNO – Sabato 21 agosto – Nel cuore della Grande Guerra.
Sabato mattina, dopo la colazione e un breve briefing, partiremo lungo la Strada degli Eroi per poi prendere un bellissimo sentiero di crinale che ci porterà ad entrare nel Trentino per poi raggiungere cima Palon (2232 m s.l.m.), la vetta più alta del Pasubio. Da qui attraverseremo uno dei teatri di scontro più cruenti tra le forze italiane e quelle austro-ungariche. Altre gallerie saranno visibili su entrambi i fronti e bandiere di entrambi gli schieramenti commemoreranno la memoria dei caduti. Là dove un tempo erano esplosioni e morte, ora potremo ammirare diversi nuclei di camosci e marmotte. Dopo alcuni chilometri il paesaggio cambierà ancora e da un paesaggio prevalentemente composto di cime brulle e sassose o prati erbosi, ci ritroveremo in un bellissimo bosco di larici che ci condurrà fino al rifugio Vicenzo Lancia, dove appoggeremo i nostri zaini. Chi sarà stanco potrà terminare lì il trekking e godersi il momento in attesa della cena, o passeggiare per i bellissimi prati e boschi circostanti. Chi avrà invece ancora la batteria carica potrà continuare a camminare attraverso un piccolo anello sulle vette circostanti, cosa che la guida vi consiglia fortemente data la bellezza di alcuni passaggi e scorci! Si rientrerà comunque in anticipo sull’orario della cena, così da avere il tempo di rinfrescarsi e riposarsi un po’. Chiacchiere e racconti chiuderanno questa seconda giornata ricca di emozioni.

INFORMAZIONI TECNICHE SECONDO GIORNO

GIORNO 2
Lunghezza: 11 km circa (+5 km la parte finale facoltativa)
Dislivello positivo totale: +550 m (+300 la parte finale facoltativa)
Dislivello negativo totale: -645 m (-300 la parte finale facoltativa)
Quota partenza: 1920 m s.l.m.
Quota arrivo: 1825 m s.l.m.
100 % in sentieri, brevi fuori sentiero o sterrati.

TEMPISTICHE APPROSSIMATIVE 
7:00 - sveglia, colazione e breve briefing. 
8:00 - partenza del trekking dal Rifugio Achille Papa.
15:00 - arrivo al Rifugio Vincenzo Lancia.
15:30 (facoltativo) - ripartenza del trekking attraverso le vette circostanti. 
18:30 - ritorno al rifugio.
19:00 - cena, chiacchiere, bisboccia e nanna a seguire.


 PROFILO ALTIMETRICO INDICATIVO GIORNO 2
“Nel cuore della Grande Guerra”

 PROFILO ALTIMETRICO INDICATIVO GIORNO 2
“Parte finale facoltativa”

 

 

TERZO GIORNO – Domenica 22 agosto – La Zona Sacra.
Domenica mattina, dopo la colazione e un breve briefing, partiremo dal rifugio Vincenzo Lancia verso l’ultima tappa di questa tre giorni, che ci porterà, dopo bellissimi prati e boschi di larici, sulla piana che all’epoca fu uno dei più martoriati terreni di battaglia durante le controffensive italiane dell’autunno 1916 in quanto a metà strada tra la linea italiana ed austriaca. Giungeremo quindi ad una chiesetta voluta da Monsignor Francesco Galloni, cappellano del battaglione alpini Monte Suello, e la tomba del Generale V.E. Rossi che comandò il battaglione alpini Monte Berico nelle azioni sul Pasubio. Dopo poco arriveremo all’arco romano nel cimitero militare Di qui non si passa, nome dato in seguito alla strenua ed eroica resistenza che i fanti della brigata Liguria opposero contro l’avanzata degli austriaci. Nel 1922 tutta quest’area fu riconosciuta dallo Stato italiano come Zona Sacra, per essere stata teatro di battaglie determinanti ed essere costata tanto in termini di vite umane. Arrivati alla selletta al di là della quale sarà il rifugio Papa della prima notte, potremo o direttamente scendere per la Strada degli Scarubbi, una carrabile costruita nel 1915 come via d’accesso alla zona sommitale del Pasubio e quindi alla prima linea, o affiancare per una prima parte e risalire poi, per poco, la dorsale montuosa che, dall’altro lato, ospita la strada delle 52 gallerie percorsa nel primo giorno di trekking. Questo ci consentirà, al prezzo di qualche metro in più di salita, di ammirare paesaggi spettacolari. In un modo o nell’altro gli ultimi chilometri saranno sulla Strada degli Scarubbi, la quale ci riporterà direttamente alle nostre auto. Qui terminerà questa intensa esperienza, appagante sia dal punto di vista fisico ma anche, emotivo e culturale.

INFORMAZIONI TECNICHE TERZO GIORNO
GIORNO 1 
Lunghezza: 15 km circa 
Dislivello positivo totale: +600 m  
Dislivello negativo totale: -1200 m
Quota partenza: 1825 m s.l.m. 
Quota arrivo: 1220 m s.l.m. 
100 % in mulattiera e sentieri.

TEMPISTICHE APPROSSIMATIVE 
7:00 - sveglia, colazione e breve briefing.
8:00 - partenza del trekking dal Rifugio Vincenzo Lancia.
15:00 - arrivo alle auto.

PROFILO ALTIMETRICO INDICATIVO GIORNO 3
“La Zona Sacra”

 

 

COSA PORTARE
CALZATURE IDONEE: da trekking con suola scolpita.
TORCIA FRONTALINO (necessaria in alcune gallerie e utile in caso di imprevisto ritardo).
Abbigliamento adeguato a strati compreso un keeway.
SACCO LENZUOLO, PICCOLO ASCIUGAMANO, NECESSAIRE PER LA CURA DEL CORPO
Una o due magliette di ricambio.
 
PASTI
Avremo 3 pranzi, due colazioni e due cene. 
Il pranzo di venerdì lo porteremo da casa, le cene e le colazioni sono comprese nella mezza pensione dei rifugi, i pranzi di sabato e domenica o li portate da casa (alimenti non deperibili) oppure, per evitare altro peso, si prenderanno panini la mattina prima di partire dai rifugi in cui avremo dormito.
Portate alcune merende + acqua per ogni singolo giorno (ad ogni rifugio faremo il pieno di acqua).

NEI RIFUGI
Presenti prese elettriche per ricaricare i cellulari.
Presente il lenzuolo nel primo ma non nel secondo rifugio, in cui è richiesto, per questioni di igiene anti Covid-19, di portarsi un sacco lenzuolo autonomamente (possibilità di acquisto in loco di un sacco lenzuolo usa e getta a 5€ o di un sacco lenzuolo a 15€)
Non è possibile fare la doccia nel primo rifugio (vi darete una veloce lavata al lavandino), è possibile fare la doccia al secondo rifugio, gratis la fredda, 5€ la calda. Ricordiamoci comunque che siamo in rifugi dove l'approvvigionamento idrico non è facile, per cui, in ogni caso, siate parsimoniosi.
Possibilità di acquisto panini per il pranzo del giorno dopo.

ATTENZIONE: prima di prenotare valutare la lunghezza ed il dislivello complessivo dei tre giorni rapportandola alla vostra forma fisica. Gli itinerari proposti potrebbero subire variazioni nel caso la guida reputi le condizioni meteo non adatte allo svolgimento degli stessi. In tal caso sarete prontamente contattati dallo staff.

SPESE 
– Costo 179 € comprensivi di un pernottamento al Rifugio Achille Papa e uno al Rifugio Vincenzo Lancia, entrambi con cena e colazione, organizzazione, guida ambientale escursionistica e guida storico-filosofica al seguito, diritti d’agenzia.
– Costo aggiuntivo assicurazione di annullamento, facoltativa: 10 € (in caso vogliate evitare di perdere la caparra in caso di rinuncia all’uscita per malattia o altro impedimento motivato e comunque certificato, non per malattie pregresse. L’assicurazione non rimborsa in caso cambiate semplicemente idea o non presentiate certificato di malattia o altre motivazioni valide e comprovate. Il rimborso non coprirà il 100% delle spese sostenute, non vengono rimborsati i 10€ del costo della stessa e verrà trattenuta una franchigia del 15-20%. Non viene trattenuta alcuna franchigia solo in caso di ricovero ospedaliero).
– Eventuali altre spese, come il trasporto o altri alimenti acquistati presso i rifugi o il parcheggio auto al punto di partenza (13€ da portare in moneta), sono da considerarsi a parte.
– Servizio trasporto non fornito.

Sei interessato all’escursione? Per informazioni o per la modalità di prenotazione…

 SCRIVICI PREFERIBILMENTE UN MESSAGGIO WHATSAPP

Whatsapp-logo

Organizzazione tecnica:
VACANTIONER VIAGGI SNC
PIAZZA MAZZINI 41
06083 BASTIA UMBRA
TEL 075/8012480
info@vacantionerviaggi.com
www.vacantionerviaggi.com

NB: PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA IL PRIMA POSSIBILE, FINO A ESAURIMENTO POSTI.
I posti disponibili ai rifugi non sono molti a causa delle direttive anti Covid-19, quindi contattateci il prima possibile tramite messaggio Whatsapp e riceverete le informazioni per confermare la vostra prenotazione. L’escursione si svolgerà con un minimo di 15 partecipanti.
In caso di maltempo o di condizioni avverse che la guida reputi proibitive, l’escursione potrebbe essere annullata o subire modifiche. In tal caso sarete contattati dallo staff.