Una 2 giorni sul Corno

Evento-2020.04.25e26-2Giorni.Corno.Scale

Dettagli evento

  • sabato | 25 aprile 2020
  • 10:30 - 16:45
  • SERVIZIO TRASPORTO NON FORNITO. Punto d'incontro, per condividere posti auto e relative spese, al parcheggio in prossimità del casello autostradale di Riccione da dove alle 7:00 partiremo. Chi preferisce può farsi trovare alle 10:30, e pronto per partire, direttamente al punto di partenza del trekking sito nel punto indicato nella mappa sottostante (Santuario della Madonna dell'Acero - Comune di Lizzano in Belvedere - BO). Possibili ulteriori punti d'incontro verranno poi stabiliti tra i partecipanti una volta raccolte le adesioni.

  • 3406181157

Un weekend alla scoperta del bellissimo Parco Ragionale del Corno alle Scale – DATA DA DEFINIRE

Immersi nel Parco Regionale del Corno alle Scale, questa 2 giorni nell’Appennino tosco-emiliano vi consentirà di scoprire paesaggi incantevoli e sentire storie e leggende legate a questi posti straordinari. Il trekking vi porterà ad ammirare boschi vetusti, crinali panoramici, larghe vallate prative rigogliose d’acqua e piccoli ma incantevoli laghetti che sembrano gemme incastonate nella montagna. Da non sottovalutare la notte nella camerata del Rifugio Duca degli Abruzzi, dove inevitabili bagordi ci accompagneranno fino al corroborante sonno notturno.

PRIMO GIORNO – Sabato mattina partiremo di buon’ora dal casello di Riccione fino a raggiungere il Santuario di Madonna dell’Acero da dove il nostro trekking avrà inizio. Dopo una breve visita all’esterno del Santuario prenderemo il sentiero che ci porterà nella stretta e suggestiva valle del torrente Dardagna, attraverso la quale, dopo alcuni chilometri di scorci incantevoli, raggiungeremo lo spettacolo delle sue diverse cascate. Continueremo in salita finché i bei boschi che fin qui ci avranno accompagnato, lasceranno posto a vasti prati. Sarà dopo poco che il nostro sguardo si riempirà di meraviglia dinnanzi alla bellissima vallata in cui nasce il Dardagna: prati verdi ondulati che si innalzano fino ai crinali sovrastanti, donando al tutto un senso di grandezza e bellezza davvero notevoli. Da lì proseguiremo in salita fino a  raggiungere il caratteristico rifugio Le Malghe in cui potremo godere di una pausa dal cammino e consumare il pranzo. Chi sarà già stanco e vorrà solo godersi la bellezza dei paesaggi circostanti potrà autonomamente raggiungere il vicinissimo Lago Scaffaiolo in cui è situato il rifugio dove dormiremo (opzione Short Trek). Con gli altri invece ripartiremo per un bellissimo sentiero che, salendo pian piano attraverso prati ed arbusteti, ci consentirà di apprezzare interessanti panorami e da cui potremo anche ammirare la vetta del Monte Cimone lì vicina. Da qui, se le condizioni meteo lo permetteranno, il gruppo potrà ulteriormente separarsi tra chi, più audace, vorrà raggiungere la vetta attraversando i Balzi dell’Ora, una bella cresta in cui è richiesta però assenza di vertigini per alcuni punti un po’ esposti (opzione Balzi Trekpossibile solo con buone condizioni meteo ed assenza di neve), o chi invece vorrà arrivarci senza l’ulteriore fatica di scendere e risalire e con un itinerario tecnicamente senza difficoltà (opzione No Balzi Trek). Raggiunta la vetta del Corno alle Scale percorreremo il crinale che ci porterà al Lago Scaffaiolo, luogo magico e ricco di leggende, sulle sponde del quale è situato il rifugio Duca degli Abruzzi. Dopo la cena al rifugio andremo tutti al lago ad ammirare il cielo stellato in un contesto naturale stupendo, lontano dai rumori e dalle luci della città. Poi tutti a nanna nella camerata del rifugio… ebbene sì! Non camere, ma un’unica camerata dove condivideremo battute e storie finché la stanchezza non prenderà il sopravvento e… buona notte.

INFORMAZIONI TECNICHE PRIMO GIORNO
GIORNO 1 
Lunghezza: 8 km circa (Short Trek) | 11,5 km (No Balzi Trek) | 12 km (Balzi Trek) 
Dislivello positivo totale: +800 m (Short Trek) | +1100 m (No Balzi Trek) | +1200 m (Balzi Trek) 
Dislivello negativo totale: -200 m (short Trek) | - 500 m (No Balzi Trek) | - 600 m (Balzi Trek)
Quota partenza: 1200 m s.l.m. 
Quota arrivo: 1800 m s.l.m. 
100 % in sentieri, brevi fuori sentiero o brevi sterrati.

TEMPISTICHE APPROSSIMATIVE 
7:00 - partenza in auto dal parcheggio in prossimità del casello autostradale di Riccione 
10:30 - partenza trekking dal Santuario della Madonna dell'Acero (comune di Lizzano in Belvedere (BO)) 
13:30 - pausa pranzo al Rifugio Le Malghe. 
15:30 - ripartenza del trekking. 
18:30 - termine del trekking con arrivo al Lago Scaffaiolo e al Rifugio Duca degli Abruzzi dove passeremo la notte.

 

PROFILO ALTIMETRICO INDICATIVO GIORNO 1 “BALZI TREK”

SECONDO GIORNO – Domenica mattina, dopo il risveglio muscolare davanti al lago e colazione, partiremo lungo il crinale in direzione del Lago di Pratignano, che raggiungeremo per ora di pranzo dopo aver camminato attraverso un piacevolissimo crinale, tra boschi e prati da cui l’occhio può spaziare su grandi orizzonti. Una volta giunti nei pressi del lago, grande sarà la meraviglia e piacevolissima la pausa pranzo al sacco in questo scenario davvero incantevole, raro esempio di torbiera in tutto il nord Italia. Molto suggestiva la grande prateria che ricopre l’altipiano, ai limiti della quale un enorme faggio secolare sembra esserne il guardiano. Qui vicino una piccola insenatura nella parete rocciosa, chiamata Grotta delle fate, ha da sempre acceso l’immaginario collettivo fino a far ritenere che al suo interno vivano tre fate maligne che attirino durante le giornate nebbiose i viaggiatori all’interno del lago per poi farli affogare. Molto suggestivo il grande sperone roccioso, chiamato Becco dellAquila, che si propende a sbalzo verso il precipizio e da cui si domina l’intera valle del Dardagna (non per chi soffre di vertigini). Dopo la pausa pranzo a seconda dello spirito del gruppo e delle condizioni meteo, vedremo se tagliare su un fuori sentiero impegnativo ma suggestivo che attraversando un crinale secondario ci riporterà nel cuore della valle del Dardagna da cui, risalendo, raggiungeremo nuovamente il Santuario della Madonna dell’Acero. La seconda opzione prevede invece di tornare sui nostri passi ripercorrendo per un’ora circa il crinale che qui ci ha portato per poi rituffarci nella valle del Dardagna da cui seguire un sentiero più alto che ci riporterà al Santuario della Madonna dell’Acero, certamente stanchi fisicamente ma ritemprati nell’animo da questa magnifica due giorni.

INFORMAZIONI TECNICHE SECONDO GIORNO

GIORNO 2
Lunghezza: 16 km circa
Dislivello positivo totale: +900 m
Dislivello negativo totale: -1500 m 
Quota partenza: 1800 m s.l.m.
Quota arrivo: 1200 m s.l.m.
100 % in sentieri, brevi fuori sentiero o brevi sterrati.

TEMPISTICHE APPROSSIMATIVE 
7:00 - sveglia e a seguire breve risveglio muscolare sulle sponde del lago. 
7:30 - colazione e ultime faccende.
8:00 - partenza dal Rifugio. 
11:45 - arrivo al Lago di Pratigano e pausa pranzo.
13:00 - ripartenza del trekking. 
16:45 - chiusura del trekking con arrivo alle auto al Santuario della Madonna dell'Acero.
19:45 - rientro a Riccione.

PROFILO ALTIMETRICO INDICATIVO GIORNO 2

COSA PORTARE
CALZATURE IDONEE: da trekking con suola scolpita (impermeabili possibilmente per alcuni guadi).
TORCIA ELETTRICA (in caso di imprevisto ritardo).
Abbigliamento adeguato a strati compreso un keeway.
Ghette e ciaspole (solo in caso di neve, al momento del tutto assente) .
Tutto il necessario per la notte e gli oggetti intimi compreso il sacco a pelo.
Scarpe e alcuni capi di ricambio da tenere in auto.
 
PASTI
Avremo 2 pranzi, una cena e una colazione. 
La cena e la colazione, comprese nella quota del pernottamento, le consumeremo al Rifugio Duca degli Abruzzi.
Il pranzo di sabato a vostra discrezione o al Rifugio Le Malghe o al sacco portato da voi autonomamente. 
Il pranzo di domenica al sacco o lo portate voi dietro dal giorno prima o lo acquistate dal Rifugio Duca degli Abruzzi (panini e altro). 
Portate merende + acqua (al campeggio è possibile fare rifornimento di acqua)
Zainetto.

ATTENZIONE: prima di prenotare valutare la lunghezza ed il dislivello complessivo dei due giorni rapportandola alla vostra forma fisica. Gli itinerari proposti potrebbero subire variazioni nel caso la guida reputi le condizioni meteo non adatte allo svolgimento degli stessi. In tal caso sarete prontamente contattati dallo staff.

SPESE 
– Costo 85€ comprensivi di pernottamento al Rifugio Duca degli Abruzzi con colazione e cena, organizzazione e guida ambientale escursionistica al seguito, diritti d’agenzia.
– Costo aggiuntivo assicurazione di annullamento, facoltativa: 5€ (in caso vogliate evitare di pagare in fase di prenotazione e poi dover rinunciare all’uscita per malattia o altro impedimento motivato e comunque certificato. L’assicurazione non paga in caso cambiate semplicemente idea o non presentiate certificato di malattia o altre motivazioni valide e comprovate. Il rimborso non coprirà il 100% delle spese sostenute, per maggiori informazioni chiedere direttamente in agenzia).
– Eventuali altre spese, come il pranzo facoltativo al Rifugio Le Malghe, sono da considerarsi a parte.
– Servizio trasporto non fornito.

Sei interessato all’escursione?

 SCRIVICI PREFERIBILMENTE UN MESSAGGIO WHATSAPP

Whatsapp-logo

Organizzazione tecnica:
VACANTIONER VIAGGI SNC
PIAZZA MAZZINI 41
06083 BASTIA UMBRA
TEL 075/8012480
info@vacantionerviaggi.com
www.vacantionerviaggi.com

NB: PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA IL PRIMA POSSIBILE.
I posti disponibili al Rifugio Duca degli Abruzzi non sono molti, quindi contattateci il prima possibile tramite messaggio Whatsapp e riceverete le informazioni per confermare la vostra prenotazione.
In caso di maltempo o di condizioni avverse che la guida reputi proibitive, l’escursione potrebbe essere annullata o subire modifiche. In tal caso sarete contattati dallo staff.