Montecopiolo – Archeologia e Natura alle pendici del M. Carpegna.

Evento-21.01.2018-Montecopiolo

Dettagli evento

  • domenica | 21 gennaio 2018
  • 9:00 - 17:30
  • SERVIZIO TRASPORTO NON FORNITO. Punto d'incontro, per condividere posti auto e relative spese, al parcheggio in prossimità del casello autostradale di Riccione da dove alle 7:50 partiremo. Possibili ulteriori punti d'incontro verranno poi stabiliti tra i partecipanti una volta raccolte le adesioni. Chi preferisce può andare direttamente al punto di partenza dell'escursione presso lo Sci bar La Baita, Via Circonvallazione 2, Villagrande, Montecopiolo (PU), indicato nella mappa, dove alle 9:00 partirà il trekking.

Peculiarità naturalistiche, paesaggistiche e storico-archeologiche nella culla dei Montefeltro.

Escursione ad anello che ci porterà ad esplorare le pendici settentrionali del monte Carpegna in quei luoghi che molti esperti ora indicano come la vera e propria culla della dinastia dei Montefeltro.
La prima parte dell’itinerario prevede un percorso molto affascinante dal punto di vista paesaggistico e naturalistico: raggiungeremo la sommità del Monte Palazzolo, da cui si ammira il bellissimo versante nord del Monte Carpegna ed un panorama vastissimo che spazia dal mare, ai monti Catria e Nerone fino ai rilievi dell’Appennino tosco-romagnolo. Se la neve sarà scesa copiosa i giorni precedenti, potremo divertirci con le ciaspole in uno scenario davvero incantevole. Chiuderemo quindi l’anello intorno al monte tornando così al punto di partenza, dove Lorenza, del Rifugio Sci bar La Baita, ci attenderà per deliziarci con la buonissima cucina del suo locale. Terminato il pranzo ripartiremo in direzione dei resti del Castello di Montecopiolo, che gli archeologi ritengono sia il luogo di origine della dinastia dei conti di Montefeltro (poi duchi di Urbino) che, insieme ai Malatesta, dominarono la Romagna e il territorio ora all’interno della provincia di Pesaro ed Urbino in epoca tardo medioevale. Del sito archeologico di tale castello, ancora sotto fase di studio ed accessibile al pubblico solamente mediante opportuna prenotazione, effettueremo una visita, guidata da un esperto storico locale, che con la sua passione e conoscenza saprà farci tornare indietro nel medioevo (ATTENZIONE: la visita al sito archeologico sarà possibile solo in assenza di neve e pioggia). Passando quindi intorno al Monte Montone, in cui pare si aggiri il fantasma di San Donnino ancora non rassegnato al disfacimento della sua chiesa, ci dirigeremo verso il Monte San Marco (un tempo Monte Acuto), interessato fino a qualche decennio fa da attività di cavazione, da cui godere, ad ampio respiro, della vista di gran parte della vallata del Marecchia e del Conca e sul quale sono ancora visibili i pochi resti di un antico castello, il più inaccessibile e alto del Montefeltro medievale, eccezion fatta per la fortezza medicea sul Sasso Simone. Tale centro fortificato era preposto al controllo e difesa dei territori limitrofi e fu di grande importanza per lo scacchiere politico e militare del Montefeltro insieme ai vicini castelli di Pietrarubbia, Monte Boaggine e Monte Copiolo.

NB: in caso di abbondante neve caduta sul percorso nei giorni precedentil’escursione sarà in parte trasformata in CIASPOLATA (le ciaspole possono, su vostra richiesta, essere noleggiate per voi dalla guida). In caso di poca neve sono comunque consigliabili le ghette.

INFORMAZIONI TECNICHE SULL'ITINERARIO
Lunghezza: 15 km
Dislivello positivo totale: +550m
Dislivello negativo totale: -550m
Quota partenza e arrivo: 950 m slm
85 % su sentiero, 15% su stradina asfaltata

COSA PORTARE
CALZATURE IDONEE: da trekking impermeabili.
In caso ci sia neve GHETTE e/o CIASPOLE: la guida vi consiglierà in merito poco prima dell'uscita.
Abbigliamento adeguato a strati (la temperatura sarà probabilmente di poco sopra lo zero).
Scarpe e alcuni capi di ricambio da tenere in auto.
Zainetto con abbigliamento di scorta tra cui keeway e acqua.
Torcia elettrica in caso di imprevisto ritardo.

TEMPISTICHE
-9:00 partenza trekking in prossimità dello Sci Bar la Baita , Via Circonvallazione 2, Villagrande di Montecopiolo (PU), (seguire il link sulla mappa).
(ritrovo in auto con partenza alle 7:50 dal parcheggio nelle vicinanze del casello autostradale di Riccione).
-12:00/13:00 chiusura del primo anello e pranzo presso il Rifugio.
-17:30 (circa) chiusura del secondo anello con ritorno alle auto.
 PROFILO ALTIMETRICO INDICATIVO

 

COSTI
- GUIDA e ORGANIZZAZIONE: 8 €.
- CONTRIBUTO PER PRO LOCO di MONTECOPIOLO - 2,50 € (ingresso ai resti del castello con visita guidata da un esperto locale)
- PRANZO: o al sacco o allo Sci bar La Baita di Villagrande a 15 € con il seguente menù:
MENÙ
 - Tagliatelle al ragù.
 - Scaloppine ai funghi.
 - Patate al forno.
 - Acqua, vino e caffè.


 

– Servizio trasporto non fornito.

Sei interessato all’escursione?
– 
– o chiama il +39 3406181157 (anche via Whatsapp).

Ognuno potrà decidere se portare il proprio pasto al sacco (ma vi sconsigliamo di mangiare fuori al freddo) o se approfittare del menù a prezzo ridotto del Rifugio Sci bar La Baita. In questo secondo caso si richiede la PRENOTAZIONE ENTRO VENERDI’ 19. Per chi invece non intendesse aderire al pranzo a menù concordato al rifugio, farà in tempo a prenotare entro sabato 20 (salvo precedente esaurimento posti).                  

In caso di maltempo o NEVE ABBONDANTE l’escursione potrebbe subire variazioni ad imprescindibile giudizio della guida.